Spagna
Sei in: > home > catalunya > spagna

Spagna

Barcellona e dintorni

Lasciata la Francia, entriamo in Spagna da La Jonquera, il paese delle stazioni di servizio, outlet e tabaccherie tax free. Ma saranno davvero convenienti? Fatto sta che è pieno di francesi che fanno scorte di Desigual, Rolex e CK One. Tiriamo dritti fino alla capitale della Catalunya.

BacellonaA Barcelona arriviamo nel pomeriggio, giusto il tempo di cercare l'area sosta e uscire per una cena a base di tapas e pinchitos. A parte la sangria (evitate quella dei locali turistici!) per affrontare le giornate più calde consigliamo la birra e limonata (chiamata in vari modi), il giusto compromesso alcool-freschezza.

Non ci dilungheremo troppo nel raccontare le mille attrazioni di questa città, se non che l'area sosta custodita è il modo più sicuro per visitare Barcellona senza subire "visite" al camper. Naturalmente nelle aree più affollate sono al lavoro i borseggiatori, quindi occhi aperti anche a piedi! Infine, l'area è ben servita dai mezzi pubblici, che in pochi minuti ci portano un po' dovunque. Tra i quartieri più belli: El Born, adiacente al Barrio Gotico (Barri Gòtic) e Barceloneta.

Inaspettatamente la spiaggia cittadina è molto ben curata e meta di giovani e famiglie, essendo dotata di numerosi servizi, docce, giochi e i caratteristici xiringuitos.

Dopo qualche giorno, abbandoniamo la mondanità e la movida barceloneta per continuare il nostro viaggio alla scoperta della Catalunya.

Percorriamo così un tratto panoramico di strada a picco sul mare che ci porta fino a Sitges, un piccolo paesino oggi meta di turismo chic, a giudicare dalle ville sul lungomare, e turismo chiassoso, a giudicare dalla movida serale e le numerose discoteche.

Delta dell'Ebro

Il nostro itinerario in Spagna prosegue spedito verso sud, fino al punto più estremo della Catalogna e del nostro viaggio: il delta del fiume Ebro, o Ebre come viene chiamato da queste parti.

Attraversando km di risaie arriviamo a L'Eucaliptus, località balneare a ridosso di una spiaggia sterminata, pari a quelle viste solo in Camargue. Oltre alle attività legate al camping (piscina, ristorante, spiaggia...) è possibile fruire di visite al Parque Natural del Delta del Ebro, gite in bici o a cavallo, escursioni in barca, pesca.

Tarragona / Girona

Tarragona: torri umaneIl lento rientro a casa avviene, a differenza di quasi tutti i nostri viaggi in camper, lungo lo stesso itinerario percorso all'andata, salvo tappe diverse e qualche deviazione. Ci fermiamo così a Tarragona, dove assistiamo all'esibizione delle torri umane (castell o pilar), spettacolo folcloristico tipico di questa provincia, ma diffuso ormai in molte parti della Catalunya.

La sera, la città offre un'ampia scelta di locali dove mangiare, bere e divertirsi, lungo la Rambla principale e dentro il centro storico pedonale. Di giorno le acque trasparenti della spiaggia ci scoraggiano dal lasciare la Costa Dorada, ma la strada da percorrere è ancora tanta...

Oltrepassata Barcelona, giungiamo a Girona (o Gerona in spagnolo). La città è attraversata da un fiume sul quale si affacciano molte case dai colori sgargianti. Molti sono anche i ponti, tra cui uno costruito da Eiffel. Nel centro storico visitiamo la zona della cattedrale ed i vicoli stretti del ghetto ebraico. Non perdetevi la celebre colonna con la statua della Leona, simbolo della città.

Figueras e Cadaqués

Volendo tornare sulla costa, scegliamo sulla guida un posto che ci ispira: Cadaqués. Il paese, fino a qualche decennio fa raggiungibile solo via mare, ricorda i villaggi delle isole greche: case completamente bianche a ridosso del mare e fiumi di gente. Nonostante questo, Cadaqués non ha perso il fascino e l'atmosfera che immaginiamo si respirasse all'epoca in cui Dalí la scelse come sua dimora. A breve distanza dal camping infatti, nel borgo di Portlligat, sorge la casa-museo del pittore surrealista catalano.

A questo punto non possiamo saltare la visita a Figueres ed al Teatro-Museo Dalí, il secondo museo più visitato di Spagna (dopo El Prado), confermato dalla lunga coda all'ingresso. Terminata la visita ripartiamo verso la Francia.

Continua...

Fotografie

Selezionate dall'archivio:

  • Pesciolino
  • #24
  • Gli incredibili Hulk
  • Tramonto
  • Tra la folla
  • Atelier
© 2013-2019 thomasmoore.it