Canal du Midi

In houseboat

Canal du Midi in houseboat

Dettagli del viaggio

Periodo: 13-20 aprile 2017

Durata: 8 giorni

Percorso: 140 km - 44 chiuse
Pari a 30 ore di navigazione (circa)

Eccezionalmente, e solo temporaneamente, abbandoniamo il nostro camper per affrontare un'avventura diversa, anche se per certi aspetti molto simile: una settimana in houseboat, la classica barca per la navigazione fluviale.

La meta selezionata, tra le tante disponibili in tutta Europa, è quella del Canal du Midi, nel tratto che va dalla Camargue a Narbonne, con l'ultimo tratto sul Canal-de-la-Robine.

Itinerario viaggio

Port Cassafières - Colombiers - Sallèles-d'Aude - Narbonne - Capestang - Béziers - Port Cassafières

Tappe principali

Port Cassafières (Agde)

Sbrigate le formalità burocratiche al porto di Port Cassafières, località vicino ad Agde (Occitania), prendiamo possesso della nostra houseboat e, dopo una breve lezione di navigazione/manovre, partiamo per la nostra vacanza fluviale sul Canal du Midi.

Fonserannes: chiuseLa prima sosta avviene lungo la sponda del canale, nei pressi di una riserva naturale popolata da uccelli selvatici: aironi, trampolieri e simili.

Le chiuse

Il giorno seguente ci aspetta un lungo tratto caratterizzato da chiuse: passato il Pont-Canal di Béziers affrontiamo l'échelle d'écluses de Fonserannes, una sequenza di 8 chiuse consecutive che in poco più di 300 m superano un dislivello di oltre 21 m. La sera ci fermiamo al porto di Colombiers, ben fornito di negozi e servizi.

Canal de Jonction

Ci svegliamo e superiamo il tunnel di Malpas, nei pressi del quale si trova il sito archeologico Oppidum d'Ensérune, non lontano dalla Via Domiziana. Il tratto seguente avviene lungo il Canal de Jontion, raccordo che attraverso 7 chiuse automatiche (da azionare autonomamente) ci porterà sul Canal de la Robine. Dormiamo a Sallèles-d'Aude, vicino al paese.

Narbonne: houseboatNarbonne

Finalmente giungiamo a Narbonne, attracchiamo in pieno centro, dove il Canale de la Robine attraversa la Place des Barques a 2 passi dal palazzo del vecchio mercato coperto, ora adibito a food center. Il centro di Narbonne è visitabile comodamente a piedi, tra le sue attrazioni: la Cattedrale, il Palazzo Arcivescovile e il ponte dei Mercanti, uno dei rari ponti con negozi ed abitazioni.

Ritorno

Incomincia il nostro ritorno lungo il canale percorso i giorni precedenti. L'intenzione è quella di far coincidere le tappe con le località saltate durante il viaggio di andata. Ci fermiamo così a visitare e a dormire a Capestang.

CapestangBéziers

Tornando sui nostri passi. passiamo nuovamente dentro al tunnel du Malpas, scendiamo le chiuse di Fonserannes ed attraversiamo il ponte-canale sul fiume Orb a Bézier.

Decidiamo di fermarci proprio a Bézier. Il porto dista pochi minuti a piedi dal centro che, come per molte cittadine francesi, merita davvero una visita: un bellissimo parco, una sorta di rambla, una zona pedonale ben curata, l'imponente Cattedrale ed il piazzale antistante, da cui si gode una visuale su tutta la valle dell'Orb.

Portiragnes

L'ultima tappa, prima del rientro a Port Cassafières per riconsegnare la barca, la facciamo a Portiragnes, per vedere la sua chiesa nera di basalto.

Agde

Dopo la consegna di quella che è stata la nostra casa sull'acqua per una settimana, facciamo una sosta (in macchina questa volta!) ad Agde. Anche questa cittadina, raggiungibile pure in barca lungo il Canal du Midi, merita di essere visitata.

Fotografie

Foto estratte a caso dall'archivio. Guardate tutte le fotografie del viaggio in houseboat sul Canal du Midi »

Anatroccoli
Sotto un tetto di platani
Canal du Midi
Navigando
Equipaggio
La nostra houseboat

Libri di viaggio

Elenco di libri utilizzati e consultati durante il viaggio:

Link utili

Elenco di siti per ulteriori informazioni ed approfondimenti riguardanti i temi ed i luoghi incontrati:


Proponete un link