Lione
Sei in: > home > francia > castelli della loira > lione

Lione e Rodano

Ivrea / Lyon / La Tourette (km 450)

Per la prima volta in tanti anni, in questo viaggio abbiamo deciso di ripercorrere alcune tratte di nostri viaggi precedenti: saltando alcune tappe già viste, ripetendo quelle più care, facendone di nuove, con qualche deviazione qua e là. Tra i nostri intenti (riusciti): evitare del tutto le strade a pedaggio.

Cominciamo quindi con la partanza attraverso l'ormai "solito" passo del Monginevro. Arrivati a Briançon, non paghi di salite e tornanti, imbocchiamo l'agevole strada verso un altro passo montano, percorso quest'anno (2011) dal Tour de France: il Col du Lautaret (2058 m). Arriviamo così a Grenoble: dopo una breve visita, non trovando posti adatti alla sosta notturna, preferiamo continuare ancora un poco fino all'accogliente Voiron: città dove si produce il liquore Chartreuse (o certosino).

Lyon : architettura modernaDa qui proseguiamo verso nord-ovest fino a Lyon, dove prima visitiamo le moderne ristrutturazioni dei docks (quai) lungo La Saône, con notevoli esempi di architettura contemporanea. Poi la Vieux Lyon, la parte antica della città, con le sue stradine di ciottoli, i palazzi rinascimentali e i caratteristici traboules (passaggi pedonali "segreti" attraverso edifici e cortili). Infine un giro nel cuore di Lione: la penisola formata dalla confluenza di Saône e Rodano (Rhône).

Lasciata Lione, il nostro viaggio continua verso L'Arbresle e la vicina Eveux, dove visitiamo uno dei rari esempi di architettura religiosa del maestro Le Corbusier: il convento de La Tourette.
Attenzione: l'unico modo per visitarne l'interno è tramite le visite guidate.

Continua...

Fotografie

Selezionate dall'archivio:

  • Podio
  • Le Corbusier 1953
  • Chiostro
  • Vecchia Lione
  • Pausa colore
  • Copertura edificio
© 2013-2019 thomasmoore.it