Corsica Cap Corse
Sei in: > home > francia > corsica > cap corse

Corsica Cap Corse in camper

Dettagli del viaggio

Periodo: 12-20 luglio 2006

Durata: 9 giorni

Percorso: 640 km
di cui in Corsica: 280 km

In breve

Se volete ampliare uno degli altri itinerari in Corsica, se avete poco tempo a disposizione o semplicemente volete scoprire la Corsica a piccoli passi, vi proponiamo un itinerario breve, dedicato alla zona di Cap Corse (il "dito").

Itinerario viaggio

Ivrea - Genova (traghetto) Bastia - Patrimonio - St. Florent - Ostriconi - Ponte Leccia - Bastia - Luri - Pino - Giottani - St. Florent - Patrimonio - Bastia (traghetto) Genova - Ivrea

Visualizzate la mappa del percorso Cap Corse »

Tappe principali

Désert des Agriates

Bastia / St. Florent (km 150)

Per affrontare al meglio questo nuovo itinerario, appena arriviamo in Corsica facciamo subito una sosta in una spiaggia a sud di Bastia: Plage de l'Arinella. Il mare ci sembra bello, la spiaggia è tranquillissima e appena riacquistiamo le forze (la notte precedente avevamo dormito al porto di Genova!) partiamo per il nostro breve tour. Una facile salita, con ottima vista su Bastia e dintorni, ci porta al Col de Teghime. Lungo la tortuosa discesa passiamo da Patrimonio, terra di ottimi vini corsi e bei paesaggi. Infine giungiamo a Saint Florent, movimentata località turistica con spiagge, campeggi e numerose occasioni per fare shopping. Fortunatamente sostiamo in una spiaggia fuori dal caos.

St. Florent si trova all'estremità est del Désert des Agriates, il solo deserto ufficialmente riconosciuto in Europa, caratterizzato da rocce, arbusti secchi, temperature elevate e vento caldo e secco. Il nostro itinerario prevede di attraversarlo lungo l'unica strada disponibile, la D81, tortuosa ma agevole anche per il nostro camper. Gli eventi(!) ci portano ad attraversarlo alle 13.00, senza alcun problema, mentre la birra Pietra continua a ghiacciare in frigo. Molte strade sterrate abbandonano la D81 per avventurarsi nel deserto, alcune di loro in direzione delle meravigliose (ed ahimè per noi irraggiungibili) spiagge, tra cui Plage de Loto (Lotu) e Plage de Saleccia.

OstriconiAll'estremità ovest del deserto, dove la strada ritrova la costa, c'è un'ampia spiaggia di sabbia fine, nota con il nome di Plage de l'Ostriconi. Nonostante le numerose macchine parcheggiate lungo la strada di accesso, la spiaggia, che si raggiunge attraverso un tortuoso sentierino/mulattiera, non è affatto affollata; nei dintorni sorge pure un campeggio. La distanza dal campeggio alla spiaggia non supera i 700m e la passeggiata, fortunatamente in piano, si fa largo tra campi, recinti di cavalli e mucche ed attraversa il fiume Ostriconi.

Il rientro a Bastia avviene lungo il bordo sud del deserto, dove corre la N1197 Balanina fino a Ponte Leccia, poi lungo la N193 attraverso strani paesini che sorgono sulle rive del Golo.

Cap Corse

A nord di Bastia (km 130)

Tornati a Bastia da Saint Florent per motivi "logistici", il tour ricomincia verso nord, verso la zona denominata Cap Corse, lungo la costa, che si presenta simile per molti aspetti al nostro litorale ligure: curve, sali-scendi, case sul mare, alternanza di scogli, ciottoli e sabbia, ma molto meno affollato.

Marine de GiottaniDecidiamo di attraversare le montagne di Capo Corso sulla D180 per andare sulla costa occidentale del "dito". La strada, che parte da Santa Severa sulla costa e passa da Luri, fino al Col de Ste Lucie è stretta ma scorrevole... ma dopo il colle, la discesa diventa un incubo: carreggiata stretta e in molti posti dissestata, curve a gomito e tantissimi cantieri stradali aperti (segno che dopo il 2006 potrebbe cambiare qualcosa...). Dopo Pino la strada costiera torna ad essere leggermente più larga e stabile, anche se i tornanti a strapiombo sul mare sono davvero suggestivi.

Ci fermiamo a Marine de Giottani, ampio parcheggio, spiaggia di sassi tondi e acqua cristallina. Proseguendo verso sud, sostiamo a Marine d'Albo: la sua spiaggia di ciottoli scuri è molto ampia a ridosso di un bosco dove si può anche parcheggiare. Il paesino è piccolo ma con vari ristoranti.

La strada continua con tornanti a strapiombo sul mare e paesaggi spettacolari oltre Nonza, e la sua caratteristica spiaggia nera, fino a salire definitivamente a Patrimonio, dove acquistiamo qualche bottiglia di Muscat, per poi riscendere a Bastia e verso la conclusione anche di questo itinerario.

NB: Sia da Bastia, sia da St. Florent, sia da l'Ostriconi è possibile proseguire o agganciarsi alle tappe del nostro più lungo e completo itinerario della Cosica. o al più recente viaggio lungo la Costa ovest della Corsica.

Campeggi e aree di sosta camper

Vi segnaliamo i campeggi e aree attrezzate per sosta camper che abbiamo trovato durante il nostro primo breve viaggio in Corsica.

Fotografie

Seguono alcune foto pescate a random dall'archivio. Guardate tutte le fotografie del viaggio attorno al Cap Corse in Corsica »

  • Kill Bill
  • Far west
  • Ponte
  • Moby
  • Albero
  • Ostriconi
© 2013-2020 itineraricamper.it by thomas moore