Viaggio a Marsiglia

Ivrea / Antibes (km 380)

AntibesDurante le vacanze invernali, approfittando del bel tempo, scegliamo di ritornare in camper in Costa Azzurra, per visitarla senza il traffico, la confusione e le orde di turisti che durante la stagione estiva si riversano sulle strade, spiagge e paesini del sud della Francia.

Dopo una prima cena e notte in Liguria, a Varazze, riprendiamo l'A10 e, poco prima del confine a Ventimiglia, lasciamo l'autostrada per passare il confine che ci porta in Francia. Attraversiamo così Menton e ci fermiamo in una delle prime cittadine della Côte d'Azur: Roquebrune-Cap-Martin. Da qui, un sentiero che costeggia tutto il Cap-Martin (Promenade Le Corbusier) porta fino a Montecarlo.

Proseguendo lungo la costa oltrepassiamo Nizza e ci fermiamo ad Antibes. Durante il periodo invernale è possibile sostare in camper sul lungomare di fronte alla spiaggia.

Antibes / Porquerolles (km 160)

Il giorno seguente visitiamo Cannes (Promenade de la Croisette) tra il tempio del Cinema e le boutique di lusso. Dopo una pausa sulla spiaggia di Fréjus, proseguiamo lungo la costa fino a Saint-Tropez, di cui a stento ne riconosciamo il fascino di semplice villaggio di pescatori. La tappa si conclude con l'arrivo a Giens, sull'omonima penisola.

Nell'adiacente porticciolo di La Tour Fondue abbandoniamo temporaneamente il camper per salire sul traghetto che ci porta sull'Isola di Porquerolles, la più grande delle Isole d'oro (o di Hyères). Se durante la bella stagione le sue stradine pedonali e le spiagge sono invase dai turisti (ci siamo già stati anche noi in un precedente viaggio in Camargue), fuori stagione è facile trovare delle biciclette in affitto con cui girare comodamente alla scoperta dell'isola.

Marsiglia: Le PanierGiens / Marseille (km 120)

Tornati sulla terraferma proseguiamo lungo la costa, oltrepassiamo Toulon e ci fermiamo nel piccolo paese di Bandol, di fronte al porto turistico.

La tappa seguente ci porta a lambire il Parco nazionale delle Calanques, che separa Cassis dalla meta finale del nostro viaggio: Marsiglia.

Marseille per i francesi, è la seconda città di Francia (dopo Parigi) e fonde diverse anime, anche se queste sono bene individuabili in alcune zone della Città: il vecchio porto (Vieux Port) e le fortificazioni, i palazzi signorili, i musei e le gallerie d'arte, il quartiere Le Panier (nota come la Montmartre marsigliese), i nuovi insediamenti lungo il nuovo porto, le spiagge cittadine, la Cité Radieuse di Le Corbusier.
Questi sono solo alcuni degli elementi che fanno di Marsiglia, Capitale Europea della Cultura 2013, una città assolutamente da visitare.

Marseille / Ivrea (km 550)

Il ritorno avviene lungo le statali francesi fino a Fréjus. Qui, dopo una breve sosta presso l'anfiteatro romano, per ragioni di tempo imbocchiamo l'autostrada A8 fino al confine con l'Italia, dove questa diventa la nostra A10. Poi Genova e arrivo a casa.

Fotografie

Selezionate dall'archivio:

  • Poiana
  • Scogliere
  • Quartiere Le Panier
  • La Major
  • Appartamenti sulla Croisette
  • Pensilina a specchio
© 2013-2019 thomasmoore.it