Lecce
Sei in: > home > italia > puglia > ostuni - lecce

Da Ostuni a Lecce

Dopo aver lasciato la Puglia barese, ci addentriamo per pochi chilometri nell'entroterra pugliese per raggiungere Ostuni, la città bianca. In effetti il nome è davvero appropriato dal momento che la maggior parte delle case è dipinta di bianco calce. Ci addentriamo nel borgo antico del Rione Terra, a nord della città, e saliamo fino alla Cattedrale (visitabile a pagamento). Purtroppo in città non sono presenti parcheggi dedicati ai camper, e in quelli per automobili, pur avendo pagato, ci prendiamo una multa.

Torre GuacetoTorniamo verso il mare e dopo distese di ulivi secolari, ci fermiamo presso la Riserva naturale di Torre Guaceto, un oasi WWF raggiungibile solo a piedi, in bici o con treno navetta. Molte delle spiagge sono balneabili, ma non affollate, mentre quelle attorno alla torre cinquecentesca ed alla palude sono visitabili senza possibilità di entrare in acqua, in quanto comprese nell'Area Marina Protetta. Questo sito è stato scelto dalle tartarughe marine Caretta Caretta per la deposizione stagionale delle uova. Nell'ampio parcheggio della riserva, custodito, è possibile sostare anche di notte, e così ripetiamo la gita anche il giorno successivo.

Dopo la sosta balneare, il nostro viaggio prosegue verso una delle più belle città della Puglia: Lecce, la capitale del Salento. I palazzi lungo le vie cittadine ben rappresentano la signorilità del barocco leccese. Da non perdere: Piazza Sant'Oronzo e l'anfiteatro romano, la spettacolare Piazza Duomo, i capolavori del barocco: Santa Croce e il Palazzo del Governo (ex Convento dei Celestini). Il nostro percorso di visita a Lecce si conclude presso la maestosa Porta Napoli.

Il nostro itinerario continua verso le coste del Salento.

Continua...

Fotografie

Selezionate dall'archivio:

  • Porta
  • In pausa
  • Vasi
  • Centro storico
  • Colonna di Sant'Oronzo
  • Mare
© 2013-2019 thomasmoore.it