Meglio viaggiare in Francia o in Italia?

Molte volte ci viene posta la domanda se, per le nostre mete in camper, preferiamo la Francia oppure l’Italia. Chiaramente non stiamo parlando solo della bellezza o del “prestigio” della destinazione. Parliamo anche dei servizi, delle opportunità e delle situazioni che ci troviamo ad affrontare durante il tragitto, che per noi è il viaggio e conta quanto la destinazione.

Ce la siamo posta anche noi la domanda ed abbiamo provato a rispondere, lasciando da parte per un momento i noti luoghi comuni, analizzando le vacanze e i viaggi cosiddetti “lunghi” che abbiamo effettuato negli ultimi 12 anni. Pura statistica.

Ci è sembrato equo confrontare il numero di km percorsi per ogni singolo itinerario, dal momento che abitiamo nel nord-ovest del nostro Paese e siamo relativamente vicini ai vari confini con la Francia. Sulle distanze percorse nei diversi viaggi ha inciso sicuramente l’età dei figli, ma l’alternanza di itinerari Italia-Francia nel corso degli anni dovrebbe aver garantito una sorta di imparzialità.

NB: Abbiamo isolato i km percorsi in Italia come trasferimento per raggiungere il confine con la Francia.

Viaggi in Francia e Italia

Nei km francesi hanno pesato Normandia e Bretagna e il viaggio lungo la Loira fino all’Oceano Atlantico. A favore dell’Italia hanno giocato: Sicilia, Puglia e Basilicata, decisamente lontane dalle nostre zone.
Infine abbiamo incluso 2 viaggi (Londra e Catalunya) in cui la meta non era in Francia, ma in quest’ultima si è svolto comunque gran parte del nostro viaggio.

Se siete interessati, sul nostro sito potete consultare tutti i nostri itinerari in Italia e tutti quelli in Francia in camper.

And the winner is…

Questo è il totale relativo a tutte le nostre vacanze estive trascorse in Francia e in Italia in camper, degli ultimi 12 anni circa.

Km percorsi in Francia e Italia

Quello che emerge dai dati è che, su 29,000 km, pur accorpando quelli fatti in Italia recandoci all’Estero (1,900 km) e quelli delle destinazioni interamente italiane (11,500 km) non arriviamo ai 14,200 km percorsi in Francia, in percentuale: il 49% del totale.

Ora possiamo tranquillamente affermare che viaggiare sulle strade francesi per noi è un piacere. Le autostrade sono piuttosto care, ma comode se ci si vuole muovere con una certa fretta. Le strade alternative coprono bene il resto del territorio e hanno un ottimo stato di manutenzione. Per non parlare dei paesini o borghi incantevoli che ci si trova ad attraversare percorrendo le strade secondarie francesi…

Continuate a seguirci perché nella prossima “sfida” analizzeremo le aree sosta per camper in Francia e in Italia.

E voi, quale Paese preferite per le vostre vacanze e perché? Scrivetecelo nei commenti qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  +  7  =  14

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: