Sunshine Blogger Award 2021

È con immenso piacere che annunciamo di essere stati nominati per il Sunshine Blogger Award.

La nomination è stata fatta da Chiara di @elavitabellezza, un blog che seguiamo spesso per gli utili consigli sui viaggi in camper e preziosa fonte di ispirazione per il nostro ultimo viaggio in Grecia. Ecco allora cosa abbiamo risposto alle domande di Chiara.

1. Durante i vostri viaggi preferite fermarvi in sosta libera o in aree sosta/campeggi? e perché?

Preferiamo di gran lunga la sosta libera. Vuoi per una questione di costi (non nascondiamolo) anche se spesso ci serviamo di parcheggi pubblici a pagamento), ma è soprattutto per la libertà di scegliersi il posto da soli, senza orari di arrivo o di partenza, cosa fattibile anche in molte aree sosta. A volte i luoghi dove sostiamo sono selvaggi e meravigliosi, nemmeno paragonabili alle piazzole di un campeggio. Spesso sono meno affascinanti, ma molto comodi per effettuare una visita evitando lunghi spostamenti. Di contro c’è il fatto che quasi ogni sera occorre andare alla ricerca del luogo adatto, facendo i conti con: altri camperisti, posti disponibili, fame, stanchezza, regole e divieti.

Intendiamoci, noi non disprezziamo le comodità dei campeggi (luce elettrica, docce calde, tendalino…), infatti ci serviamo di essi quando vogliamo fermarci per qualche giorno o dobbiamo fare il bucato, usare il phon(!), caricare/scaricare le acque e non esistono buone alternative nei paraggi. Anche la questione “sicurezza”, soprattutto per visitare le grandi città, gioca un ruolo fondamentale nella scelta del tipo di sosta.

2. Perché avete scelto di viaggiare in camper? intendo quando e come è scattato il colpo di fulmine

Arriviamo entrambi da famiglie di campeggiatori prima e camperisti poi, quindi il camper è un po’ nel nostro DNA. Il primo viaggio tête-à-tête l’abbiamo fatto in camper ed è stato un banco di prova per la vita futura. Se ci si sopporta in 10 m2, si può sopravvivere a tutto! In un certo senso è stato il camper che ha fatto scattare il colpo di fulmine tra di noi. Negli anni ci abbiamo preso gusto e non l’abbiamo più abbandonato: il mezzo (Ducato Overcar classe 1984) dai genitori è passato a noi e ancora oggi ci porta in giro per le strade di mezza Europa!

3. Il viaggio che ha lasciato un segno indelebile dentro di voi?

Il viaggio che porterò sempre nel cuore è il primo che abbiamo realizzato insieme: era il lontano 1999 ed abbiamo attraversato tutta la Francia e il nord della Spagna, fino in Portogallo. Senza una meta precisa, insieme alla scoperta di posti pazzeschi, fermandoci quando ci andava, dormendo dove capitava. In 5 settimane di viaggio abbiamo fatto 2 notti in campeggio. Due anni dopo abbiamo replicato con la parte sud della Penisola Iberica.

4. Cos’è che amate di più – e di meno se c’è – del viaggiare in camper?

La cosa che amiamo di più del camper è la libertà. Spesso si abusa di questa parola, ma in questo caso calza a pennello. Il camper significa libertà di scegliere la destinazione ad ogni incrocio. Libertà di fermarci più a lungo in un luogo o di ripartire prima del previsto. Libertà di cambiare luogo ogni giorno. Libertà di viaggiare senza orari, lentamente, alla scoperta di borghi e paesaggi spesso ignorati dai circuiti turistici. In camper la vacanza inizia al giro di chiave e finisce sul cancello di casa. Per noi la vacanza è viaggiare, di rado verso un meta, più sovente lungo un itinerario.

5. Avete un sogno che vorreste realizzare in camper?

Ogni anno realizziamo un sogno quando portiamo a termine le nostre avventure. Anche la prossima lo farà. Nel cassetto, in attesa di tempo e mezzi, rimangono un viaggio in camper in Scandinavia ed uno in Irlanda.

Le nostre nomination per il Sunshine Blogger Award

  • Ermanno 238 è un van (Fiat 238) attrezzato e restaurato per affrontare i viaggi in modo alternativo e sostenibile. Leggendo le avventure di Roberto e famiglia a bordo di Ermanno vi verranno in mente tre parole: “Si Può Fare”.
  • Camperdiem è una famiglia di camperisti che del viaggio in camper ne ha fatto una filosofia di vita. Condividiamo il loro spirito e troviamo preziosi i loro consigli, soprattutto da quando viaggiamo con un cane (ma non solo!).

Ecco le nostre domande

  1. Cosa vorreste che i vostri figli ricordassero dei vostri viaggi insieme?
  2. L’emozione più grande vissuta in camper?
  3. Il posto più bello che avete visitato durante un viaggio in camper?
  4. Come scegliete la meta o l’itinerario dei vostri viaggi?
  5. Come scegliete il luogo in cui fermarvi per la notte?
  6. Due servizi che ritenete indispensabili e due che ritenete superflui delle aree sosta/campeggi che visitate.
  7. Cosa consigliereste a chi si avvicina a questo tipo di viaggio per la prima volta?

Le regole del Sunshine Blogger Award

Ma che cos’è e come funziona il Sunshine Blogger Award?

Il Sunshine Blogger Award è un riconoscimento virtuale che si tramanda da blogger a blogger (da generazioni, come la pasta madre) con cadenza annuale e si assegna a coloro che si sono dimostrati fonte d’ispirazione e creatività.
Ricevere questa nomination è un grande riconoscimento per chi, come noi da oltre 15 anni con il nostro sito ed ora “blog”, cerca di ispirare e trasmettere la passione per questo modo di viaggiare.

Dopo aver ricevuto la nomination partecipare è semplice:

  • bisogna spiegare come come funziona il Sunshine Blogger Award, includendo le regole e l’immagine del logo nel proprio articolo
  • ringraziare il blogger che ti ha nominato indicando il link al suo blog
  • rispondere alle domande che ci ha posto
  • nominare altri blogger e porre loro nuove domande

Siamo davvero orgogliosi di aver partecipato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  +  60  =  70

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: