Il Grande Fiume

Po

Lungo il Grande Fiume in camper

Dettagli del viaggio

Periodo: 29 maggio - 2 giugno 2021

Durata: 5 giorni

Percorso: 1010 km

Dopo un lungo e forzato stop, come prima uscita lunga scegliamo una meta lontana dalle spiagge prese d'assalto. Così, esclusi un primo e un ultimo tratto di rientro in autostrada, percorriamo tutta la Pianura Padana lungo strade statali o provinciali, seguendo il Grande Fiume, incrociando i suoi principali affluenti, fino alla foce del Po.

Itinerario viaggio

Ivrea - Casale Monferrato - Pavia - Cremona - Mantova - Ferrara - Comacchio - Delta del Po - Rovigo - Montagnana - Valeggio sul Mincio - Crema - Lodi - Milano - Ivrea

Visualizzate la mappa del percorso lungo il Grande Fiume »

Tappe principali

Ivrea / Pavia (Ticino)

Viaggio senza fretta, per il gusto di viaggiare e conoscere nuovi luoghi. Così optiamo per le strade provinciali/statali, che lentamente ci offrono sguardi sulle grandi periferie metropolitane, i piccoli centri rurali, campagna e natura addomesticata dall'uomo.

Prima tappa a Pavia, nei pressi del suo Ponte Coperto sul Ticino e del Parco dell'Area Vul sulle sue sponde. La città pullula di giovani e di locali per aperitivi e cene all'aperto. Ad est del centro storico visitiamo le conche monumentali del Naviglio di Pavia, dove le sue acque confluiscono nel Ticino.

Pianura PadanaPizzighettone / Cremona (Adda)

Continuando verso est incrociamo l'Adda, che poco prima di gettarsi nel Po, attraversa la città murata di Pizzighettone. All'interno delle antiche mura sono visitabili le carceri, utilizzate fino al 1954.

La tappa seguente è a Cremona, bellissima città d'arte, nota per aver dato i natali a Stradivari. Il centro storico è visitabile comodamente a piedi e troviamo numerosi liutai ed il Museo del Violino, bellissime piazze, il Palazzo del Comune, il Duomo ed il Battistero romanico ottagonale. Infine, non partiamo prima di aver fatto scorta di torrone e mostarda di frutta.

Mantova (Mincio)

Allontanandoci leggermente dal corso del Grande Fiume, ci dirigiamo verso Mantova, città patrimonio dell'UNESCO e circondata da tre laghi formati dalle acque del Mincio. Dall'area di sosta si attraversa uno dei laghi lungo una ciclo pedonale con vista sulla città e si giunge al Palazzo Ducale. Da qui è tutto un ciottolato tra piazze, vicoli e portici suggestivi.

Ferrara / Comacchio (Delta del Po)

Vicino al confine orientale della Lombardia il Po crea un'altro confine, quello tra Veneto ed Emilia-Romagna. È qui che sorge Ferrara, storica città estense, anticamente bagnata dal Po, deviato più a nord durante le varie opere di bonifica dell'ultimo tratto lungo la Pianura Padana. Qui visitiamo il Castello Estense e saliamo sulla torre da cui si gode un'ottima vista sulla città, patrimonio UNESCO assieme al Delta del Po' e le altre delizie estensi. Al momento della visita molti musei erano in fase di organizzazione per la riapertura al pubblico o in restauro (come la Cattedrale), così passeggiamo liberamente lungo i vicoli, famosa la Via delle Volte, e la verde cinta muraria.

Comacchio: treppontiPercorriamo l'ultimo tratto verso est, fino a raggiungere Comacchio, città lagunare a pochi km dal Mare Adriatico. Il suo centro ricorda la più celebre Venezia per i suoi canali cittadini, ma il suo simbolo è il suggestivo Trepponti, ponte che attraversa 5 canali. Assaggiamo l'anguilla, l'altra celebrità del luogo.

Risalendo verso nord entriamo nel Parco Regionale Veneto del Delta del Po seguendo il Po di Venezia e continuiamo fino ad incontrare il mare a Porto Barricata. Da qui costeggiamo tutta la Sacca degli Scardovari, importante luogo di coltura e raccolta di cozze e vongole, costellata dai tipici capanni da pesca.

Montagnana / Borghetto sul Mincio (Borghi più belli d'Italia)

L'itinerario prevedeva di raggiungere Chioggia prima di rientrare, ma abbandoniamo l'idea visto che abbiamo ancora tanta strada da percorrere, e vogliamo farlo senza fretta.

Tagliamo così verso Rovigo, costeggiamo l'Adige e raggiungiamo Montagnana, uno dei Borghi più belli d'Italia. Le sue mura medioevali sono tra le meglio conservate in tutta Europa e sono visibili passeggiando lungo il prato che ha sostituito l'antico fossato.

Borghetto sul MincioUltima tappa di questo viaggio lungo la Pianura Padana e il corso del Grande Fiume Po la effettuiamo a Valeggio sul Mincio, per visitare il suo celebre Borghetto, piccolo villaggio di case e mulini sui canali e il fiume Mincio. Dalla quantità di ristoranti per un posto così piccolo si può immaginare il numero di visitatori che questo borgo, incluso anch'esso tra i Borghi più belli d'Italia, attrae ogni anno. Oltre ad un'area sosta camper c'è un parcheggio per auto utilizzabile dai camper (a pagamento).

Il rientro avviene lungo le strade del vino a sud del Lago di Garda, poi strade secondarie fino a Crema, Lodi alle porte di Milano e infine autostrada fino ad Ivrea.

Campeggi e aree di sosta camper

Vi segnaliamo i campeggi e aree attrezzate per sosta camper in Pianura Padana che abbiamo trovato nel nostro viaggio.

Aree sosta

Fotografie

Queste sono alcune foto pescate a caso dall'archivio. Guardate tutte le fotografie del viaggio lungo il Po »

Cinta muraria
Exit Enter
Adda
Mostarda di frutta
Panorama dal lago
Blub #lartesanuotare

Libri di viaggio

Elenco di libri utilizzati e consultati durante il viaggio:

Link utili

Elenco di siti per ulteriori informazioni ed approfondimenti riguardanti i temi ed i luoghi incontrati: