Provenza Alpi e Costa Azzurra
Sei in: > home > francia > provenza & costa azzurra > provenza est

Provenza & Costa Azzurra in camper

Dettagli del viaggio

Periodo: 2-6 giugno 2004

Durata: 5 giorni

Percorso: 820 km

In breve

In questa sezione vi raccontiamo uno dei nostri primi viaggi in camper in Francia: il tour della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

Itinerario viaggio

Ivrea - Torino - Monginevro - Embrun - Digne-les-Bains - Cannes - Ventimiglia - Col di Tenda - Torino - Ivrea

Visualizzate la mappa del percorso in Provenza e Costa Azzurra »

Tappe principali

Provenza-Alpi

Ivrea / Savines-le-Lac (km 220)

La prima tappa non presenta particolari difficoltà ai camper, soprattutto dopo che la strada da Oulx a Cesana è stata sistemata per i giochi olimpici 2006, escluse la salita al Col du Montgenèvre (m 1850) e la conseguente discesa dal versante francese.

Da Briançon si procede in direzione di Gap fino ad Embrun ed il Lac de Serre-Ponçon, sulla cui riva sorge Savines-le-Lac. Qui si può sostare e dormire tranquillamente nella spiaggia che si trova 1 km circa prima di entrare in paese. La spiaggia è storicamente frequentata da windsurfers e, recentemente dagli appassionati di kite-surf (questo la dice lunga sulla ventosità del posto!).

Savines-le-Lac: spiaggia sul Lago di Serre-Ponçon

Attenzione! Nel periodo estivo sorgono barre anti-camper, un campeggio più o meno organizzato ed il parcheggio antistante le barre di accesso alla spiaggia viene invaso da roulotte e furgoni dei locals, ma in genere un posticino lo si trova sempre...

Savines / Castellane (km 150)

Savines: Les Demoiselles coifféesDa Savines-le-Lac ci si muove in direzione sud (Barcelonnette) svoltando a destra prima di imboccare il ponte sul lago. Dopo qualche km, la strada passa presso una particolare formazione rocciosa, "Les Demoiselles coiffées", visitabile in 10-20 minuti.

La strada prosegue costeggiando il Lac de Serre-Ponçon lungo il quale è possibile trovare molti accessi balneabili e addirittura (com'è successo a noi ad agosto) scovare qualche posto per sostare col camper. Volendo, nei paraggi c'è anche qualche campeggio.

Dopo un paio di incroci, si imbocca la strada per Digne e ci si trova ad attraversare dei prati di papaveri e boschi bellissimi. Nonostante la presenza di 2 colli montani (m 1300 e 1200) la strada non è affatto impegnativa anzi, è molto larga e guidare è addirittura rilassante.

Giunti a Digne les Bains ci si trova in una cittadina accogliente, con il centro molto vivo e i dintorni forniti di servizi (parchi, parcheggi, camping...).

Segue una strada montana senza particolari annotazioni tranne la rapida discesa a Castellane. Questa cittadina (dotata di vari parcheggi gratuiti --uno dei quali riservato ai camper!) ha un centro pedonale gremito di negozietti ed una piazza circondata da bar, birrerie e ristoranti. Castellane è situata all'imbocco per le Gorges du Verdon, nota meta turistica per rafting e sport acquatici.

Costa Azzurra

Castellane / Cannes (km 100)

Castellane: campi di papaveri lungo la Route NapoléonDa Castellane si continua sulla "Strada di Napoleone", che conduce verso il mare attraverso altri campi di papaveri. Lungo la discesa verso Grasse (famosa per la produzione di profumi), vale la pena fermarsi a riposare all'ombra degli alberi che circondano il parco di St-Vallier-de-Thiey, piccolo paese delle Alpes Maritimes.

Giunti al mare nei pressi di Cannes, un bagno in mare è d'obbligo: fuori stagione dovrebbe essere facile trovare un parcheggio lungo la litoranea che corre a pochi metri dalla spiaggia (libera). Nonostante il divieto per i camper, nel centro e a "bordo mare" (divieti, anche di sosta, praticamente ovunque!), passiamo indenni la giornata e la notte a 2 metri dalla spiaggia.

Se il passaggio continuo di treni e macchine (soprattutto il sabato sera!) non vi infastidiscono, vale la pena di cenare in spiaggia, frequentata da pescatori locali, e poi fare 2 passi lungo la vicina Croixette o nelle caratteristiche vie interne, per poi tornare a dormire in camper tra la spiaggia, il lungomare e la ferrovia.

Cannes / Ivrea (km 350)

Tende: Musée des MerveillesLasciando Cannes in direzione Italia, le scelte sono molteplici: autostrada, litoranea, misto. Noi optiamo per la litoranea che si rivela, poco dopo Antibes, la scelta sbagliata (quasi un'ora di ingorgo per un centro temporaneamente "pedonalizzato" non segnalato!). Malgrado cio', e malgrado i vigili monegaschi, poco dopo percorriamo felicemente in camper(!) un paio di giri completi sul tracciato del Gran Premio di Montecarlo, non del tutto smantellato dopo appena 2 settimane. Sosta e pranzo lungo il mare, presso la "curva delle piscine".

Il rientro in Italia avviene attraverso il Col di Tenda: la strada si imbocca a Ventimiglia e costeggia il fiume Roya, riportandovi temporaneamente in Francia ed offrendo molti punti per sostare a rinfrescarsi o per visitare ad esempio Tende ed il suo Musée des Merveilles. Dopo il tunnel (gratuito) che porta nuovamente in Italia, si scende fino a Limone Piemonte e poi Cuneo. Il viaggio finisce a questo punto scegliendo se proseguire verso Torino lungo strade statali o di avvicinarsi alla A6 Torino-Savona, magari fermandosi per un boccone nei pressi di Carrù, Dogliani o Bra, terre di grandi vini italiani che nulla hanno da invidiare a quelli francesi.

Campeggi e aree di sosta camper

Vi segnaliamo i campeggi e aree attrezzate per sosta camper che abbiamo trovato nel nostro viaggio in Liguria e Maremma.

Fotografie

Seguono alcune foto pescate a random dall'archivio. Guardate tutte le fotografie del viaggio in Provenza e Costa Azzurra »

  • Grano
  • Musée des Merveilles
  • Dormi sepolto in un campo di grano...
  • Tandem
  • Ma sono mille papaveri rossi
  • Circuito di Montecarlo
© 2013-2020 itineraricamper.it by thomas moore